siero al niacinamide 5%

47.00

0.0/5

Siero Anti Age Niacinamide 5%

Siero dalla texture leggera, facile da applicare e di veloce assorbimento, ultra performante. L’obbiettivo di questo siero è quello di agire contro i tre segni dell’invecchiamento cutaneo: -perdita di elasticità e compattezza (causa delle rughe) -perdita di luminosità -comparsa di discromie (iperpigmentazione) Il siero niacinamide 5% inoltre offre una protezione contro le ossidazioni causate dalla radiazione solare, dall’inquinamento ambientale e migliorare la sensibilità cutanea.

• Niacinamide 5% : Antirughe e ristutturante cutaneo La Niacinamide, nota anche come derivato della Vitamina B3 (niacina) è uno degli attivi cosmetici più interessanti ed utilizzati negli ultimi anni grazie alla grande efficacia e versatilità. Nei prodotti anti age viene utilizzato principalmente per le sue prerogative di antirughe e di ristrutturante cutaneo, infatti un suo derivato, il NAD ( Nicotinamide Adenina dinucleotide) un coenzima di ossidoriduzione, prende parte a diversi meccanismi di protezione cutanea migliorandone la struttura e diminuendone la disidratazione. Diversi studi scientifici hanno mostrato in pannel su volontari un miglioramento visibile della cute dopo 8-12 settimane di trattamento con un prodotto contenete il 5% di niacinamide comparandole con un placebo ( un cosmetico identico senza Niacinamide). In particolare gli studi rivelano: Una visibilmente migliorata stuttura cutanea La perdita di idratazione migliora del 2% Aumento delle Ceramidi presenti sulla cute del 34% Aumento gli acidi grassi liberi del 67% Stimola la differenziazione dei cheratinociti aumentando quindi il ricambio cellulare Una diminuzione dei segni dell’età Diminuzione dell’iperpigmentazione del 23% Aumento visibile della luminosità e del tono cutaneo Miglioramento visibile e misurabile delll’aspetto delle rughe sottili e pesanti.

• Carnosina (peptide) Per l’elasitictà e la difesa del collagene. Uno dei primi segnali dell’invecchiamento cutaneo e’ la perdita di elasticità. In generale, a partire dai 35-40 anni, la sintesi di collagene (la struttura elastica della nostra cute) si riduce, mentre aumenta la sua degradazione. La degradazione del collagene avviene principalmente a causa di una reazione detta di GLICAZIONE tra il collagene e il glucosio che irrigidisce la struttura molecolare del collagene. Macroscopicamente, man mano che la reazione prosegue ci accorgiamo che la cute perde tono,compattezza e non risulta piu’ in grado di aderire perfettamente alle forme del nostro viso. Si formano le prime rughe. La Carnosina, contrasta la reazione di glicazione del collagene, “sequestrando” il glucosio prima che questo reagisca con il collagene. La Carnosina inoltre svolge anche una seconda importante attività: essendo un potente antiossidante e anti pollution, previene i danni causati al collagene dalle radiazioni solari, soprattutto di UV, IR e luce blu, fornendo uno schermo riparatore ai danni causati alla nostra cute dall’ambiente esterno.

• Allantoina: delicato cheratolitico e lenitivo L’allantoina aiuta la naturale desquamazione dello strato corneo e aumenta la levigatezza cutanea in modo naturale. L’effetto cheratolitico e il conseguente veloce ricambio cellulare migliorano visivamente la luminosità e la discromia cutanea date dall’avanzare dell’età. L’effetto idratante invece deriva dalla sua capacità di aumentare l’acqua legata la matrice intercellulare e cheratina, ammorbidendo così la pelle e rendendola visimente più sana. L’effetto lenitivo, anti-irritante e protettivo della pelle è dovuto alla capacità dell’allantoina di formare complessi con molti agenti irritanti e sensibilizzanti. della cute neutralizzando il loro potere. L’allantoina migliora la proliferazione delle cellule epidermiche, favorisce la rigenerazione delle cellule danneggiate dell’epitelio e accelera la guarigione delle lievi ferite.

•Urea e Betaine: due attivi mirati all’ idratazione L’Urea, rappresentando circa il 7% del NMF (Natural Moisturising Factor / Fattore Idratante Naturale), può essere definita una molecola fisiologica. La percentuale di Urea nell’NMF decresce con l’età. Nei prodotti per uso topico in concentrazioni sino al 10% svolge azione idratante e vellutante (lisciante) che si esplica attraverso un aumento del contenuto di acqua nello strato corneo. La Betaina, attivo naturale derivato dalla canna da zucchero, è un potente osmolita (aiuta cioè le cellule cutanee a mantenere un equilibrio osmotico, quindi a regolare la perdita d’acqua) sulla cute svolge il ruolo di regolatore dell’idratazione cutanea. La sinergia tra questi due attivi crea un perfetto booster di idratazione cutanea.

• Avenantramide: la sensibilità Spesso con l’età si assiste alla comparsa d fenomeni acuti legati all’aumento della sensibilizzazione cutanea. L’eruzione cutanea acuta a breve termine di solito scompare entro pochi giorni. Eruzioni cutanee pruriginose moderate si riferiscono a reazioni allergiche, punture di insetti, orticaria. L’eruzione cutanea a lungo termine (cronica) dura invece diverse settimane. Questa è strettamente legata a secchezza e dermatosi e porta alla formazione di piccoli graffi che causano cambiamenti secondari della pelle come: Escoriazione: abrasioni della pelle causate da graffi o sfregamenti Lichenificazione: ispessimento dell’epidermide dovuto a graffi cronici. Come dicevamo sopra, spesso l’eruzione cutanea a lungo termine e’ associata all’aumento dell’età e si presenta in pelli mature, associata a secchezza e rossore. Il processo di eruzione cutanea si innesca attraverso un fattore esterno che disturba la normale attività cutanea (stress, inquinamento, detersioni aggressive..) viene attivato attraverso un rilascio istaminico da parte della cute che sfocia nella produzione di arrossamento e prurito. Gli scienziati hanno evidenziato come un derivato dell’avena sativa ha la capacità di bloccare il rilascio istaminico e quindi fermare il fenomeno. Questo derivato si chiama Diidroavenantramide D, il suo omologo sintetico ha inci name (Hydroxyphenyl Propamidobenzoic Acid). Nelle nostre formulazioni è stato inserito in percentuale efficace (la percentuale utilizzata negli studi di attività in vivo). Questo attivo si è dimostrato: – nelle eruzioni cutanee acute diminuire del 39% il fenomeno in 30 minuti -nelle eruzioni cutanee a lungo termine diminuire il fenomeno del 62% in 2 settimane.

{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}